Se la skincare appaga i sensi e regala benessere psicofisico

S

kincare e benessere psicofisico, esiste una connessione tra questi due termini? La risposta è sicuramente sì. E non solo perché prendersi cura della propria pelle è un atto d’amore verso se stessi, una finestra di relax che ci ritagliamo quotidianamente, ma anche perché esiste una tipologia di skincare che coinvolge in particolare due dei nostri sensi, quelli maggiormente legati alle emozioni: l’olfatto e il tatto. Si tratta della cosmesi sensoriale che studia e formula prodotti in grado da un lato di agire sulla pelle con specifici attivi, e dall’altro di favorire il benessere mentale con appositi aromi e con le texture appaganti.

Olfatto e benessere psicofisico, quando la skincare suscita emozioni 

L’olfatto è il nostro senso più potente e più misterioso. Un profumo è in grado di  trasportarci in luoghi in cui eravamo già stati, anche se spesso non sappiamo riconoscerli. 

Ci sono fragranze che hanno il potere di rilassarci, altre di favorire la concentrazione, stimolare l’energia e anche far riaffiorare alla mente ricordi e sensazioni positive che ci aiutano ad affrontare in armonia le nostre giornate. 

Probabilmente è perché si tratta del nostro senso più antico, si sviluppa fin da subito nei bambini ed è collegato direttamente al cervello, senza mediazioni: ciò significa che i profumi hanno un effetto immediato sulle nostre sensazioni. 

Ecco perché l’applicazione di un prodotto di skincare con specifiche note olfattive può aiutare a favorire il benessere e l’equilibrio tra mente, corpo ed emozioni.

La skincare sensoriale è (anche) una questione di tatto 

C’è un altro dei nostri sensi che se stimolato sapientemente ci regala benessere immediato, ed è il tatto. Ognuno di noi conosce la sensazione piacevole di indossare qualcosa che appaga la nostra pelle, regalandole morbidezza e piacevolezza, un po’ come succede con un maglione di cachemire che ci avvolge senza appesantirci, o una camicia di seta che scivola sul nostro corpo con leggerezza. Non funziona diversamente con prodotti per il viso. Per questo motivo la texture dei prodotti che utilizziamo nella nostra skincare quotidiana, al pari della profumazione, è la molla principale che fa scattare il piacere e che ci fa venire voglia di ripetere quotidianamente quel rituale di bellezza, come se fosse la nostra stessa pelle a chiederlo. 

Skincare benessere psicofisico

Benessere psicofisico dimostrato

Abbiamo condotto uno studio pioneristico che ha dimostrato che l’applicazione della fitocosmesi Dolomia genera nelle persone una risposta psicofisica di benessere e piacere*. 

Più la sensorialità risulta appagante, più ha la forza di influenzare positivamente la psiche, e questo si riflette sulla bellezza della pelle.

*Studio condotto nel 2020 da TSW e UNIRED.

 

TOP